080 591 0134 347 3023126 info@robertocarlaio.it

Piercing e salute orale: cosa sapere

Piercing e salute orale

L’espressione personale attraverso i piercing è una pratica diffusa in molte culture in tutto il mondo, compresa quella moderna occidentale. Tra le varie opzioni, il piercing alla lingua occupa un posto di rilievo per il suo forte impatto estetico e la sua capacità di esprimere individualità. Tuttavia, come per qualsiasi modifica corporea, esistono rischi significativi, soprattutto quando si tratta di salute orale. In questo articolo, esploreremo in dettaglio questi rischi, offrendo una panoramica completa per chiunque stia considerando questa opzione.

Rischi durante l’esecuzione del piercing

La procedura di inserimento di un piercing alla lingua può comportare diversi rischi immediati, tra cui:

  • Emorragie: Il rischio di danneggiare i vasi sanguigni durante la procedura è significativo, a causa della ricca vascolarizzazione della lingua. Questo può portare a emorragie difficili da controllare.
  • Lesioni nervose: La lingua contiene numerosi nervi responsabili per la sensibilità e il gusto. Una lesione nervosa può risultare in una perdita permanente o temporanea di queste funzioni.
  • Infezioni: L’ambiente orale è ricco di batteri. Durante la procedura, c’è il rischio di introdurre agenti patogeni che possono causare infezioni locali o sistemiche, tra cui epatite B, C, HIV e herpes simplex.
  • Endocarditi: In casi rari, le infezioni possono diffondersi nel flusso sanguigno e raggiungere il cuore, portando a una condizione potenzialmente letale nota come endocardite.

Complicanze nell’uso quotidiano

Una volta superata la fase di guarigione iniziale, il piercing alla lingua presenta sfide uniche per la salute orale a lungo termine:

  • Dolore e Infiammazioni: La presenza di un corpo estraneo nella lingua può irritare i tessuti circostanti, causando dolore cronico e infiammazioni. Questi problemi sono esacerbati dalla difficoltà di mantenere l’igiene attorno al piercing, specialmente dopo i pasti.
  • Problemi di masticazione, deglutizione e fonesi: La presenza del piercing può interferire con le funzioni orali di base, rendendo difficoltosa la masticazione, la deglutizione e l’articolazione delle parole.
  • Traumi dentali: L’abitudine di giocare con il piercing può portare a fratture dentali, abrasioni e altre forme di danno ai denti.
  • Recessione gengivale: La pressione costante esercitata dal piercing sulle gengive può causare la recessione gengivale, una condizione che, se non trattata, può portare alla perdita dei denti.

Considerazioni finali

Optare per un piercing alla lingua è una decisione che non dovrebbe essere presa alla leggera. La salute orale gioca un ruolo cruciale nel benessere generale, e comprometterla può avere conseguenze a lungo termine. Prima di procedere, è vitale consultare un professionista odontoiatrico, come il team dello Studio Odontoiatrico Carlaio, per discutere dei potenziali rischi e delle precauzioni da adottare.

Per coloro che hanno già un piercing alla lingua, raccomandiamo visite odontoiatriche regolari per monitorare la salute orale e prevenire o trattare tempestivamente eventuali complicanze. La tua salute orale merita attenzione e cura; non esitare a contattarci per una consulenza o per ulteriori informazioni.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Se desideri ricevere più informazioni puoi contattarci telefonicamente

Chiama: 080 591 0134

o compilare il form per inviare la richiesta. Riceverai una risposta entro 24 ore.

    Utilizziamo i cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione possibile, analizzare l'utilizzo del sito e assicurare le funzionalità dei social network. Clicca qui se desideri consultare l'informativa estesa sulla privacy.
    Accetta tuttiPreferenze

    Logo Studio Odontoiatrico Dott. Roberto Carlaio

    • Privacy policy
    • Google Analytics
    • Facebook Pixel

    Privacy policy

    Questo sito web raccoglie alcuni dati dei propri utenti al fine di migliorare l’offerta e l’esperienza di navigazione. Tra i dati raccolti, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono informazioni relative all’utilizzo del sito (come pagine visitate, tempo di permanenza, tipologia di dispositivo ecc..) ed altre, fornite dall’utente per contattare lo studio (nome, cognome, telefono e indirizzo emal). Le informazioni di contatto vengono utilizzate esclusivamente ai fini per le quali sono state fornite e non sono oggetto di analisi statistiche e/o attività pubblicitaria.

    Se desideri modificare le tue impostazioni sulla privacy, clicca in basso sul pulsante “Preferenze privacy”.

    Per ricevere maggiori informazioni consulta la nostra informativa estesa sulla privacy.

    Google Analytics

    Nome del cookie: _ga

    Questo sito utilizza Google Analytics con IP anonimizzato, per raccogliere informazioni statistiche aggregate sull’utilizzo del sito da parte degli utenti (numero di visitatori, pagine visitate, tempo di permanenza sul sito ecc…) al fine di migliorare i contenuti,  l’esperienza di navigazione e la strategia di marketing e comunicazione.

    La durata del cookie è di 30 giorni.

    Facebook Pixel

    Nome del cookie: _fbp

    Questo sito utilizza il pixel di Facebook (in forma anonimizzata) per comprendere le azioni che le persone eseguono sul tuo sito web e migliorare i contenuti, l’esperienza di navigazione e la strategia di marketing e comunicazione.

    La durata del cookie è di 30 giorni.